CentocelleToday

Tor Sapienza, il business del sesso in piazza Pascali: "Trans e prostitute sotto le nostre finestre"

Protetti da teli in plastica sistemati alla bell'e meglio, clienti e prostitute consumano rapporti sessuali a pochi metri dalle abitazioni. I residenti chiedono più controlli e la realizzazione di una Ztl notturna

Non c'è pace per i residenti di quel quadrante del Municipio Roma V che dalla Palmiro Togliatti comprende lo Stabilimento Industriale del Centro Carni e le Case popolari di viale Giorgio Morandi. 

La prostituzione qui è un vero business. Lavoratrici e lavoratori del sesso la fanno da padrone anche davanti alle sede municipale di via Giorgio Perlasca, dove a ridosso della ITIS Giorgi sono arrivati a scorrazzari seminudi sulla Palmiro Togliatti e a fare sesso al riparo di teli e addirittura della bandiera Europea, appoggiati sulla rete di recinzione.
 
Ma è su via Severini e in piazza Pino Pascali che lo spettacolo offerto è ai limiti dell'immaginazione. Su via Severini una decina di trans offrono in bella vista ogni centimetro del loro corpo, incuranti delle auto delle forze dell'ordine che ad intervalli più o meno frequenti passano sulla via. Non va meglio ai residenti di piazzale Pino Pascali che non da oggi denunciano la presenza di trans e prostitute nell’area verde a ridosso delle loro abitazioni. 
 
"Grazie ad un intervento dell'allora Municipio Roma VII, a cui siamo tutt'ora grati - ci spiega Giuliano Giannotti del CdQ  Casale Rosso - siamo riusciti a far bonificare e recintare l'area. Non potevamo neppure aprire le finestre per il puzzo o affacciarci al balcone per non assistere impotenti ad esibizioni sessuali fin sotto le finestre". La recinzione allontanò i frequentatori di quello che era diventata una vera e propria lupanara, ma ci raccontà Giannotti durò poco. I trans ruppero la recinzione installata dal municipio e ripresero incuranti il mercimonio sessuale. 
 
"Ricordo - ci dice Giannotti - che l'allora Assessore all'ambiente fece una denuncia contro ignoti per danni contro il Patrimonio presso la caserma dei Carabinieri di Tor Sapienza. La recinzione fu riparata e i trans, grazie anche a maggiori controlli, cambiarono aria andando ad esercitare nella vicina via Severini".  Purtroppo però la mancata manutenzione dello spazio verde e la carenza di controlli hanno fatto si che alcuni trans hanno manomesso la recinzione e installato dei teli per garantirsi una sorta di intimità. Di fatto l'area è di nuovo alla mercé di degrado e illegalità. 
 
"Come comitato di quartiere - conclude Giannotti - chiediamo al Municipio di realizzare in piazza Pino Pascali una ZTL notturna che unita a un maggiore controllo del territorio dovrebbe sconfiggere lo spettacolo indegno a cui noi e gli automobilisti di passaggio sono costretti ad assistere". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento