CentocelleToday

Tor Tre Teste, 130 parcheggi sul tetto dell'ecomostro: il Consiglio approva la risoluzione

Oggi la struttura è utilizzata come magazzino per gli uffici elettorali

Aprire alle auto il tetto del parcheggio multipiano di via Tovaglieri, a Tor Tre Teste. Il Consiglio del V municipio, il 4 aprile scorso, ha approvato all’unanimità una risoluzione avanzata dalla maggioranza M5S, che impegna la Giunta di Giovanni Boccuzzi ad attivarsi con gli uffici capitolini competenti per rendere utilizzabile il ‘lastrico solare’ per 130 stalli. Prima di procedere è necessario il via libera dei dipartimenti capitolini coinvolti che dovranno dare il via libera a tutta una serie di verifiche e di lavori di manutenzione.

Sono infatti necessarie le prove di carico sulla superficie, per verificare che la struttura, costruita ormai oltre trent’anni fa, possa reggere il peso dei veicoli; va ripristinata la segnaletica orizzontale e verticale; certificata l’assenza di infiltrazioni di acqua. Nei piani dei consiglieri municipali, il parcheggio sarà sempre aperto al pubblico, tranne nei periodi elettorali quando la struttura viene utilizzata dal Comune di Roma come magazzino per l’ufficio elettorale. Nel 2015, infatti, la struttura è stata assegnata al Segretariato generale della Direzione del coordinamento dei servizi elettorali.

La risoluzione riassume anche le fasi della vita di quello che ormai è noto come ‘Ecomostro di Tor Tre Teste’. I lavori per la sua realizzazione sono iniziati nel 1983 con lo scopo di renderlo un deposito dell’Atac. Ma non è mai stato utilizzato. Nel 2009 una società privata avanza un progetto di riqualificazione nell’ambito del Piano urbano parcheggi cittadino con l’obiettivo di realizzare 166 boz auto, 57 stalli e un centro culturale. Anche questa volta tutto si ferma per motivi burocratici. Nel 2015 la scelta di destinarlo ai servizi elettorali.

La struttura, però, per gli abitanti del quartiere ha continuato a rappresentare un ecomostro sottoutilizzato. Così la scorsa settimana è arrivato il via libera alla nuova proposta del consiglio municipale. Ora la palla passa agli uffici che devono valutare i costi e i tempi dell’operazione e concedere il proprio via libera, in prima fila il dipartimento Simu che ha in carico le opere di manutenzioni di competenza del Comune.

“Non siamo a favore delle auto”, spiega a Romatoday il consigliere pentastellato Paolo Manzon, “ma oggi in quelle strade le auto parcheggiano in maniera disordinata e l’apertura del parcheggio ci permetterebbe di mettere ordine alla viabilità e decongestionare il traffico. L’obiettivo finale è sviluppare idee e progetti che permettano un pieno utilizzo da parte di tutti”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

Torna su
RomaToday è in caricamento