CentocelleToday

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Quarticciolo, tour nei lotti Ater restaurati: sui bimbi piove in casa, ma ora hanno il playground nel cortile

Siamo andati a vedere da vicino i lavori fatti da Ater, ma anche le prossime palazzine destinate al futuro restyling, per capire come sono stati accolti dagli abitanti

 

Sulla carta il “rilancio del Quarticciolo”. Come annunciato dallo stesso direttore di Ater Andrea Napoletano, insieme all’assessore regionale al Patrimonio, Massimiliano Valeriani: l’installazione del cappotto termino e riverniciata in alcune palazzine di via de Larici (che in reati si trovano a Centocelle), la costruzione di un pltayground con diversi giochi per i bambini del quartiere.

Nella realtà, “sono poca cosa e unicamente volti a fare cassa  - dice Sabrina Pietrolurgo del comitato di quartiere -, perché ad alcune di queste verrà posto il cambio di destinazione d’uso per essere poi vendute”. Le case a cui si riferisce Sabrina sono quelle che subiranno il prossimo step dei lavori di manutenzione e recupero dell’azienda regionale che si occupa del patrimonio abitativo pubblico. Quelle di via Ugento, che qui al Quarticciolo sono ormai soprannominate da anni “favelas”. E basta guardarle per capire il perchè. “Dovevano essere abbattute nel 1998 e gli assegnatari di allora sono stati ricollocati altrove - racconta Sabrina -, dopo alcuni ani in cui sono rimaste chiuse furono occupate da famiglie in emergenza abitativa, ad alcune p stata riconosciuta la sanatoria del 2006, e che ora per questo intervento rischiano in effetti di essere sgomberate. Per poi, siamo convinti, vedere queste case destinate al mercato, non al patrimonio Erp”.

Mentre "per aree verdi comuni e pulizia delle scale ci pensiamo noi - dice un'inquilina del lotto 1 -, noi abbiamo dovuto rifare totalmente l'ingresso del palazzo, ormai in condizioni estreme da anni". Senza contare che, tornando a via dei Larici, per gli inquilini sarebbe stato più importante concentrarsi sugli interni “che non sono stati presi in considerazione per niente - spiega un abitante -. C’è una signora a cui piove in casa perché la terrazza non è mai stata riparata”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento