CentocelleToday

Contraffazione, sequestrati 130mila giocattoli cinesi

Una maxi operazione dei Vigili Urbani ha portato alla scoperta di 130mila giocattoli, con marchio CE contraffatto, per un valore stimato di oltre due milioni di euro

Portata a termine una maxi operazione anti-contraffazione, ad opera dei Vigili Urbani del Gruppo Sicurezza Sociale e Urbana della Capitale, che hanno sequestrato 130mila giocattoli cinesi. Gli agenti, a seguito di un’indagine durata per alcuni mesi, hanno individuato nel quartiere di Tor Sapienza quattro capannoni gestiti da cinesi, colmi di giocattoli e prodotti per l'infanzia: rinvenuti oltre 130.000 pezzi pronti ad essere immessi sul mercato, tutti con marchio Ce contraffatto e quindi sprovvisti delle necessarie attestazioni di qualità. 

Gli articoli per l'infanzia erano di ogni tipo: dagli occhialini da vista, da sole e da piscina alle automobiline elettriche, dai braccialetti per il galleggiamento in acqua alle girandole, dalle pistole ad acqua, o con colpi a salve, alle bambole, e ancora adesivi, matite, pennarelli e colori: tutto materiale pericoloso per i bambini, soprattutto per i più piccoli. Sarebbero stati venduti attraverso regolari canali commerciali ed abusivamente su aree pubbliche.
 
Il valore complessivo della merce è stato stimato di oltre due milioni di euro. Dalle indagini è emerso inoltre che la merce sequestrata è stata fatta arrivare in Italia, dalla Cina, all'interno di container su navi approdate nei principali porti della penisola e poi dirottata a Roma con dei Tir. (fonte ANSA)
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento