CentocelleToday

"Caro sindaco così non va": gli abitanti de La Rustica scrivono a Marino

Le opere compensative Tav non partono, la stazione Fr2 è alla mercè dei teppisti, i servizi sono carenti. I cittadini chiedono risposte e sferzano il sindaco: "Anche Alemanno ha fatto meglio"

La Stazione Fr2 La Rustica

“Caro sindaco così non va”. Con una lunga lettera aperta il comitato di quartiere La Rustica ha lanciato un appello ad Ignazio Marino, sollecitandolo ad attivarsi per restituire decoro e sicurezza al quartiere. Secondo il comitato dopo gli impegni presi in campagna elettorale il primo cittadino si è dimenticato de La Rustica. 

“Ci crede - si legge nella lettera - che dalla data di insediamento della Sua Giunta non siamo mai stai ricevuti, nonostante ripetuti solleciti? I rapporti con l’Amministrazione da Lei rappresentata si sono limitati al solo Municipio, tanta buona volontà da parte del Presidente Palmieri e di alcuni dei suoi collaboratori, ma alla prova dei fatti tutto fumo!”.

“ANCHE ALEMANNO HA FATTO MEGLIO” -  Il cdq accusa la giunta di “compromettere anni di sforzi compiuti nel tentativo, quasi riuscito, di trasformare la ‘Borgata La Rustica’ in un quartiere di Roma Capitale”. “La precedente amministrazione comunale, in risposta alle pressanti richieste del CdQ, ma più in generale dell’intero quartiere, ha dato delle risposte che attendevamo da anni – continua la lettera -. Se lo ha fatto chi l’ha preceduta, può farlo anche Lei, è una questione di volontà”.

OPERE COMPENSATIVE TAV - A La Rustica aspettano ancora di vedere quelle opere compensative della Tav Roma Napoli, promesse ormai anni orsono, ovvero l’allargamento di via Vertunni, il ricongiungimento di via Galatea, l’adeguamento di va Collatina. “Noi non chiediamo soldi. Quel che c’è da fare a La Rustica è tutto finanziato da tanti, troppi anni, basta ‘solo’ farlo”. Secondo il Cdq si tratta di dieci milioni di euro già stanziati e che attendono solo di essere spesi, Campidoglio permettendo. 

“Sono sempre più insistenti le voci di tentativi più o meno espliciti di mettere le mani sui fondi delle opere compensative TAV. Sindaco, quei soldi non si toccano, sono per La Rustica, si sbrighi ad impegnarli, ad indire le gare d’appalto, a fare gli espropri, non c’è più tempo”

LA FERMATA FR2 ALLA MERCE’ DEI TEPPISTI - “La TAV, molto croce e poco delizia del quartiere, ha comunque portato la fermata del treno metropolitano della linea FR2. Uno scatolato di cemento armato, rifugio di sbandati, teppisti e vandali che stanno distruggendo tutto, mettendo a repentaglio l’incolumità dei fruitori. 

Chi l’ha preceduta nella carica di sindaco, su nostra pressante sollecitazione, predispose un servizio di guardiania che riportò l’ordine in quel luogo, proprio al centro del quartiere e vicino alle scuole. Da quando c’è Lei il servizio di guardiania è stato soppresso, i teppisti sono tornati e con essi la paura ad andare a prendere il treno. Vogliamo affrontare con estrema urgenza la questione, prima che la fermata non esista più?” 

IL PIAZZALE DI VIA ARETUSA - Il piazzale adiacente alla scuola elementare di via Aretusa non è stato ancora asfaltato a dovere a causa problemi di frazionamento catastale.“Nonostante gli annunci trionfali di qualche sprovveduta forza politica, i bambini termineranno l’ennesimo anno scolastico tra polvere e fango, a seconda della stagione… e sì, perché nonostante i proclami , anche in questo caso è la burocrazia dell’Ufficio espropri che la fa da padrona… Occorre anche in questo caso il Suo intervento, ci dà una mano?”

UNA BIBLIOTECA PER IL QUARTIERE - Secondo il comitato, la struttura del Casale di via Delia aveva ricevuto un importante finanziamento dalla Regione per la realizzazione di una biblioteca, opera inutile dirlo mai realizzata. 

“Come vede – conclude il comitato - l’impegno noi lo abbiamo mantenuto, non abbiamo chiesto un euro alle martoriate casse comunali. Ora chiediamo a Lei di fare lo stesso, mantenga gli impegni, venga ad assumerli pubblicamente a La Rustica in una assemblea aperta, trasformi il fumo in arrosto”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento