CentocelleToday

Incendio al Baraka Bistrot a Centocelle: Procura aprirà inchiesta. Raggi: "Rogo inquietante"

Tanti attestati di solidarietà per il Baraka Bistrot, la birreria distrutta dalla fiamme. Zingaretti: "Presenteremo un pacchetto di provvedimenti per gli imprenditori colpiti da atti intimidatori"

Il Baraka Bistrot distrutto dalle fiamme

E' attesa nelle prossime ore in Procura l'informativa dei carabinieri sull'incendio divampato la notte fra venerdì e sabato al Baraka Bistrot di via dei Ciclamini a Centocelle. Lunedì, quando arriveranno gli atti, i magistrati di piazzale Clodio apriranno un fascicolo. Nello stesso quartiere lo scorso 5 novembre, il giorno prima della riapertura, un altro incendio aveva distrutto la libreria antifascista Pecora Elettrica di via delle Palme, già danneggiata in un altro rogo lo scorso aprile. In quel caso si era trattato di un rogo doloso su cui i PM indagano per incendio doloso aggravato. Prima della libreria biblioteca medesima sorte era toccata alla pizzeria Cento55. 

Un incendio che ha lasciato il segno. La furia delle fiamme non ha risparmiato niente all'interno della birreria di via dei Ciclamini. E' l'ennesimo esercizio commerciale che a Centocelle, nell'ultimo mese, viene messo in ginocchio da un incendio. 

Un altro rogo inquietante

La solidarietà al pub di via dei Ciclamini è stata immediata."Roma è con il Baraka Bistrot e tutte le realtà che producono cultura e aggregazione a Centocelle" ha dichiarato la Sindaca . Su Twitter Virginia Raggi ha ricordato che siamo in presenza "di un altro rogo inquietante", avvenuto "a pochi metri dalla Pecora Elettrica".  "Non dobbiamo abbassare lo sguardo di fronte a questi atti" ha commentato la Sindaca, che poi ha spronato la cittadinanza ad andare "avanti a #atestaalta". Nel primo pomeriggio la Prima Cittadina è poi arrivata a Centocelle.  

La Sindaca dopo aver incontrato la proprietaria dei locali del Baraka Bistrot al quale ha espresso vicinanza e solidarietà, si è avviata sotto la pioggia anche nella vicina via delle Palme, davanti alla Pecora Elettrica dove ha incontrato ed espresso la solidarietà dell'amministrazione a Vincenzo Pasqualucci, titolare della pizzeria Cento55, locale distrutto a sua volta da un incendio. 

"Siamo impegnati a lavorare sull'illuminazione pubblica a supporto delle rete economica culturare che si è creata nel quartiere". "Non mollate, vi siamo vicini", il concetto espresso più volte dalla Sindaca Raggi ai commercianti della zona.

Poi la stoccata agli organi di stampa: "Non ho mai chiesto la militarizzazione della città - le parole della Sindaca  -. Respingiamo questo squallido modo di fare giornalismo".  

La promessa di Zingaretti

L'episodio che ha turbato la notte dei residenti di Centocelle, è stato commentato ad ogni livello istituzionale. "E' evidente che questi delinquenti stanno tentando di far morire un quartiere vivo e vitale"  ha fatto notare il presidente Nicola Zingaretti. Da parte del governatore è arrivata anche la promessa di  "intensificare le misure per la sicurezza urbana" e di fare, come Regione, "tutto ciò che in nostro potere per aiutare i gestori di questi locali ed evitare che fatti del genere possano ripetersi".

Video: il Baraka Bistrot distrutto dalla fiamme

La testimonianza del gestore del pub

"Non ho mai subito minacce" ha intanto dichiarato Marco Nacchia, il titolare del Baraka bistrot. "É inspiegabile quanto è accaduto – ha aggiunto il gestore del locale, che ha inoltre aggiunto di "non avere un nemico" con cui prendersela. "Io fino a due mesi fa – ha spiegato il gestore della birreria - facevo il tassista".  

I lampioni rotti ad arte

L'episodio intanto, avvenuto a pochi giorni di distanza dal secondo incendio accorso alla Pecora Elettrica, continua a far discutere. E così mentre Zingaretti ha annunciato "un pacchetto di provvedimenti a sostegno di imprenditori colpiti da atti intimidatori e di violenza" c'è chi, come la consigliera regionale Marta Bonafoni,  nell'aver sottolineato che "stiamo assistendo ad atti di una violenza ed arroganza assurda", ha fatto anche notare come, "nella zona ci sono lampioni che vengono scientificamente rotti".

"Sono in corso le indagini da parte della magistratura per individuare gli autori di queste azioni criminali. L'attenzione e l'impegno del Viminale, ed in particolare del Prefetto e di tutte le Forze dell'ordine che operano nella capitale, sono al massimo". Così il Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, informata dal Prefetto di Roma in merito alle misure di intensificazione del controllo del territorio adottate dopo i recenti atti incendiari compiuti nel quartiere di Centocelle. 

"Parteciperò - continua il Ministro - al Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica che si svolgerà il prossimo 15 novembre per una attenta analisi della situazione della sicurezza a Roma ed individuare le iniziative necessarie per rafforzare l'attività di contrasto ai fenomeni di criminalità".

Articolo aggiornato alle ore 16:30 del 9 novembre 2019. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Un uomo li truffa, loro reagiscono: lo sequestrano e lo pestano riducendolo in fin di vita

Torna su
RomaToday è in caricamento