CentocelleToday

Autodemolitori nel parco di Centocelle, i residenti ai Vigili del Fuoco: "Controllate impianti antincendio"

L'esposto del comitato. Ancora al palo il piano per la delocalizzazione delle attività

Rottamatori nel parco di Centocelle

Ancora un atto dal basso a tutela del parco archeologico di Centocelle. I residenti di Pac Libero, comitato in prima linea sulle questioni che interessano l'area verde, hanno inviato un esposto a Vigili del fuoco, Prefettura, Polizia di Stato e Guardia di Finanza. La richiesta è di verificare a tappeto la regolarità degli impianti antincendio degli autodemolitori, i venti presenti nel parco archeologico e, lo ricordiamo, vincolato dalla Soprintendenza. 

Il pensiero va agli incendi che, su tutta Roma, hanno interessato più volte le attività di rottamazione dei veicoli. Nell'atto inviato si ricordano gli elementi che da sempre alimentano i timori del quartiere: la vicinanza al centro abitato "densamente popolato" e alle abitazioni, e la "presenza di un solo ingresso carrabile". Alla luce poi, nel caso specifico, della battaglia condotta dai cittadini perché gli "sfasci", cosiddetti in gergo, vengano trasferiti. 

Già, sullo sfondo continua a consumarsi il grande tema della delocalizzazione delle attività, prevista da un Accordo di programma degli anni '90 e mai attuata. Mentre il Comune e la Regione litigano, per l'ennesima volta, su permessi e piani di adeguamento ambientale - con il Governo che ha impugnato alla Corte costituzionale il provvedimento regionale per la proroga alle attività - resta al palo il vero nodo della questione: in quali aree spostare i rottamatori che insistono all'interno del Raccordo anulare. Il Campidoglio sostiene di essere a lavoro per individuarne di papabili, dopo che negli anni quelle trovate fuori dal Gra sono saltate per la presenza di vincoli, per le proteste dai territori, per cambi di destinazione d'uso. Ma ancora siamo fermi agli annunci. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Sushi "all you can eat" a Roma: 10 ristoranti giapponesi da provare

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento