CentocelleToday

Centocelle, in via Parlatore arrivano i parapedonali: è guerra al parcheggio selvaggio sui marciapiedi

La sosta vietata e tollerata viene così aboliti. Molti i pareri positivi, ma non tutti sono contenti. E c'è chi chiede interventi sui binari del tram "disastrati"

Arrivano i parapedonali in via Parlatore a Centocelle, ma non tutti sono contenti. Già, perché i 100 metri di strada che collegano via Delpino a via dei Castani, nel tratto attraversato dal tram, venivano utilizzati come parcheggio dal quartiere. Postazioni storiche, ormai consolidate: 20, 25 posti sul marciapiede, su entrambi i lati, tollerati dai vigili. Con l'intervento di questi giorni però addio posteggi.

Un intervento che sana l'anarchia della zona dove un anno fa un'anziana fu investita da un tram mentre attraversava. Colpa della sosta selvaggia e della visuale impedita tanto al macchinista quanto alla stessa donna che attraversava. Da qui l'idea dell'amministrazione, già in cantiere da tempo, di accelerare sul progetto parapedonali. E i lavori, iniziati a giugno, stanno già restituendo un nuovo volto alla via: meno lamiere, meno disordine e un aspetto decisamente più dignitoso.

viaparlatore_la-2

C'è chi, interpellato alla fermata del tram, apprezza: "Di sicuro non si può dire che esteticamente fosse meglio prima", afferma Roberto F., 50enne e residente da tempo nel quartiere. "È un bel colpo d'occhio, anche se capisco chi impazzirà ancora di più per trovare parcheggio". "Il problema è grande soprattutto la sera", conferma Mario. "La presenza dei locali porta migliaia di persone qui nel quartiere e la doppia fila è la regola. Tanti se ne infischieranno e parcheggeranno la macchina in bilico".

via_parlatore-2

Divisi gli esercenti. C'è chi, come la titolare di un pub sulla via, è contenta "perché è decisamente più bello, ora speriamo tengano anche più pulito" e chi, come un barista si mostra preoccupato perché "sarà impossibile fermarsi per un caffè".

Tra i residenti non manca chi, pur soddisfatto, già guarda oltre. "Alla fine", spiega Paolo, pensionato residente in via delle Rose, "sono 100 metri di strada, dovrebbero farlo in tutto il quartiere. Soprattutto spero mettano mano ai binari e all'asfalto, guardi qui è tutto distrutto e quando passa il tram lo sentiamo fin dentro casa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una lamentela, quella relativa ai binari e all'asfalto comune a tanti residenti: "La mattina mi sveglio sempre alle 5 con i tram che corrono e che arrivati qui e in via delpino incontrano un asfalto dissestate, i rumori sono infernali". E proprio da questo aspetto porta qualcuno a criticare: "I parapedonali sono bellissimi nulla da dire. Ma certo se prima avessero aggiustato l'asfalto e spinto i macchinisti dei tram ad abbassare la velocità saremmo stati tutti più contenti".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Castel Sant'Angelo, in bilico sul cornicione del ponte a tre metri dal Tevere

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

  • Coronavirus: a Roma 21 nuovi casi, 24 in totale nel Lazio. I dati Asl del 13 luglio

  • Coronavirus, a Roma undici nuovi casi: sono 20 in totale nel Lazio. I dati Asl del 15 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento