CentocelleToday

"Parcheggi o blocchiamo il traffico": sulla Togliatti è rivolta contro le multe sullo spartitraffico

A far montare la rabbia la decisione del V gruppo Casilino della polizia locale di Roma Capitale di non consentire più il parcheggio sullo spartitraffico che divide Centocelle dal Quarticciolo e che protegge il percorso del tram 14

Le proteste sulla Togliatti. In basso un piccolo tratto dello spartitraffico. In rosso tutte le auto irregolari

"Vogliamo i parcheggi subito o blocchiamo la Togliatti". L'ultimatum, nero su bianco, è comparso in questi giorni sugli alberi della via, nel tratto compreso tra via Prenestina e via delle Palme. A "inchiodarlo" alle piante il comitato "Cittadini Palmiro Togliatti". A far montare la rabbia la decisione del V gruppo Casilino della polizia locale di Roma Capitale di non consentire più il parcheggio sullo spartitraffico, così come previsto dal codice della strada, che divide Centocelle dal Quarticciolo e che protegge il percorso del tram 14. 

Una storia questa che inizia proprio con i lavori sui binari del tram. A fine febbraio infatti sono comparsi gli avvisi di inizio lavori che avvisavano il divieto di parcheggio per consentire l'avvio del cantiere. Lo stop alla sosta selvaggia, che è solo il primo dei tanti elementi di degrado di quel tratto di strada, per tutti era inteso fino a fine lavori. Una riqualificazione che avrebbe dovuto interessare anche lo stesso spartitraffico. I lavori però in questo caso non sono ancora partiti. Il progetto, secondo quanto si apprende, c'è ed è in fase di ultimazione presso il dipartimento.

"A lavori ancora in corso", racconta un cittadino, "qualcuno aveva già ripreso a parcheggiare sullo spartitraffico e lì sono spuntate le prime multe". Chiuso il cantiere si pensava ad un ritorno alla "(a)normalità del parcheggio selvaggio", ma così non è stato. Dal comando si è deciso per la linea dura, per il rispetto del codice della strada e quindi niente più parcheggi, niente più sosta. In totale i posti auto in meno sono 150. Tanti, troppi per i cittadini della zona, nata e cresciuta senza una vera regolamentazione urbanistica e quindi senza parcheggi. Cittadini che hanno deciso di rivoltarsi e di indire per oggi, 25 marzo, una manifestazione di protesta. 

"Vogliamo i parcheggi subito. Le nostre auto pagano bollo, assicurazione e revisione. Abbiamo diritto a parcheggiare", tuonano minacciosi residenti. "Oppure indiremo per le 18 del 25 marzo una manifestazione in strada con disagio per il traffico all'altezza del comando dei vigili". L'obiettivo della manifestazione è chiaro: "Chiedere il trasferimento del vice comandante dei vigili urbani del V municipio", il responsabile secondo i residenti di questa decisione. I manifestanti più volte attraverseranno la Togliatti da Centocelle al Quarticciolo e viceversa, rallentando il normale flusso del traffico.

Stefano Giannini, segretario del Sulpl Roma, spiega: "Come al solito la Polizia Locale è tra l'incudine ed il martello. In questi casi basta regolamentare la sosta con segnaletica come è già stato fatto altrove per far sì che si incontrino le esigenze di legalità con quelle dei pendolari che utilizzano lo spazio come parcheggio di scambio per il tram".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

multesparti-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

Torna su
RomaToday è in caricamento