CentocelleToday

Centocelle torna in piazza: giovedì nuova "passeggiata di autodifesa"

Appuntamento per il 14 novembre in piazza dei Mirti alle ore 19

L'ultima volta che un fiume di gente è scesa in piazza a Centocelle per una "passeggiata di autodifesa" era ancora caldo il rogo che per la seconda volta in sei mesi ha distrutto la libreria La Pecora Elettrica. Il culmine però non era ancora stato toccato e quattro giorni dopo un altro incendio colpiva il Baraka Bistrot. Così per giovedì prossimo, 14 novembre, è stato fissato un nuovo appuntamento alle 19 a piazza dei Mirti dietro lo slogan "Combatti la paura, difendi il quartiere". A convocarlo una composita formazione di comitati, movimenti, realtà cittadine e associazioni che dal secondo incedio alla Pecora Elettrica hanno inizato a mobilitarsi e che domenica pomeriggio hanno affollato un'assemblea che si è tenuta al Forte Prenestino. C'è anche un nome: Libera assemblea di Centocelle.

"Dopo i gravi fatti degli scorsi giorni, con locali che vanno a fuoco, una comunità sotto attacco e un'amministrazione inconsistente che brancola nel buio, come abitanti di Centocelle  chiamiamo a raccolta il quartiere per una seconda passeggiata di autodifesa e solidarietà popolare", si legge nell'appello alla mobilitazione. "Non abbiamo bisogno di quartieri blindati, né di promesse da politicanti.Non abbiamo bisogno di quella politica che si presenta solo quando si accendono le luci dei riflettori e che sfila nei nostri territori solo per le passerelle elettorali. Siamo noi a decidere del destino della nostra comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiara è l'idea di sicurezza a cui mirare: "Per rivendicare una sicurezza che è la vivibilità del territorio, in cui vivere insieme in una comunità coesa e solidale.La sicurezza per noi è quella di un territorio dove i bisogni della sua popolazione sono garantiti a tutti e non dati in pasto alla speculazione, all'abbandono o al malaffare. Vogliamo i parchi liberi, le notti illuminate, i servizi al territorio, vogliamo le case, i diritti e riprenderci in mano le nostre vite". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Sciopero a Roma: venerdì 29 maggio metro, bus e tram a rischio. Gli orari

Torna su
RomaToday è in caricamento