CentocelleToday

Centocelle, auto abbandonata sul marciapiede da più di un anno

Il veicolo occupa il marciapiedi e impedisce il passaggio dei pedoni. Per il comitato Difendiamo Roma "si tratta di una vergogna istituzionalizzata"

Di nuovo auto abbandonate, di nuovo Centocelle. Dopo il recente caso di via Cesati - dove una macchina parcheggiata ha occupato il marciapiede per vari mesi - è il turno di via delle Acacie. A denunciare tutto ancora una volta il Comitato Difendiamo Roma.

"Non sono bastate le continue segnalazioni a Roma Capitale da parte dei cittadini per rimuovere un’auto parcheggiata da oltre un anno sul marciapiede di via delle Acacie - dichiara Emiliano Corsi. - Si tratta una vergogna istituzionalizzata: il Comune di Roma e il Municipio V sono ancora una volta messi in mora senza giustificazione. E le periferie proseguono nel loro irreversibile degrado".

Per porre rimedio al problema delle auto abbandonate il Comune di Roma ha attivato un servizio di rimozione che si basa sulle segnalazioni dei residenti (i contatti sono reperibili sul sito del Comune o in alternativa telefonando al numero 06.67691). 

Secondo Roma Capitale per considerarsi abbandonato un veicolo deve: mancare di parti essenziali, essere in uno stato di degrado o essere privo di elementi identificativi. In assenza di questi la Polizia Locale verbalizza lo stato di abbandono del veicolo e ne chiede la rimozione. 

Se, invece, il veicolo presenta elementi identificativi la richiesta viene notificata al proprietario  che è tenuto, pena la rimozione coatta, a rimuovere il mezzo dalla strada entro i successivi 5 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune di Roma tuttavia ammette che "la durata  della procedura di notifica del presunto stato di abbandono può essere molto variabile e dilatata nel tempo  per la difficoltà di reperimento del proprietario:  irreperibilità, residenza all’estero, ricoveri ospedalieri prolungati nel tempo, stranieri rientrati nel loro paese di origine o impossibilità di notifica per decesso e assenza di eredi rintracciabili". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento