CentocelleToday

Prostituzione all'Alessandrino, cittadini pronti alle ronde: "Faremo foto ai clienti"

Un residente a Radio Cusano: "Prostituzione giorno e notte sotto ai palazzi e davanti ai portono. Faremo le foto ai clienti che ci vanno"

A Roma, nel quartiere Alessandrino, i cittadini sono sul piede di guerra nei confronti delle prostitute e dei trans che battono la zona a qualsiasi ora del giorno e della notte. Ne ha parlato un'abitante dell'Alessandrino intervenendo ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano.

"I trans svolgono la loro attività di prostituzione in orari serali e mattutini, in via degli Olmi, tra l'Alessandrino e Centocelle. Iniziano verso le dieci di sera e vanno avanti fino a mattina inoltrata. L'altro giorno sono passata alle 8 di mattina e ancora erano lì, completamente nudi, ubriachi, ad importunare la gente e gli uomini che passavano. Sono sotto i portoni, è una cosa vergognosa, anche con i nostri bambini non sappiamo più cosa inventarci", ha raccontato la signora.

Roma a luci rosse: ecco la mappa del sesso a pagamento nella Città eterna

"Abbiamo già fatto degli esposti, foto, video, abbiamo presentato tutto in questura, ma non si è risolto niente. Ci hanno detto di raccogliere delle firme così da poter mettere delle pattuglie di zona ma non si è risolto nulla", continua l'intervistato. "Nei prossimi giorni faremo ulteriori riunioni per parlare di questo problema che non riesce a risolversi. I cittadini stanno pensando di scendere in prima persona in piazza, di fare le ronde. Il problema è che può essere anche pericoloso, noi donne non possiamo farlo. I trans sono cinque o sei, all'altezza degli archi. Ridono, scherzano, si spogliano: quando passi la mattina con i bambini non sai che cosa dire".

E ancora: "E' una cosa schifosa, io ho un bambino di 12 anni. Una sera siamo andati a mangiare la pizza, siamo passati sotto gli archi, c'erano tutti questi uomini nudi, mio figlio mi ha chiesto ma che stanno facendo lì quei signori? Con chi vanno? Io gli ho detto che sono tutti zozzoni. Sono esasperata.  A questo punto meglio riaprire le case chiuse". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggiunge un altro abitante dell'Alessandrino: "Visto che nessuno fa nulla, inizieremo a fare foto e video ai clienti che li caricano in strada. Magari così si vergognano e la fanno finita. Non si può andare avanti in questo modo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

  • Coronavirus: a Roma e provincia 7 nuovi contagi. Positiva al Covid19 famiglia proveniente dagli Usa

Torna su
RomaToday è in caricamento